Sempre la solita zuppa

Nel disastro e nel panico di vendite vissuto nel nuovo lunedì nero di Wall Street solo le azioni della Campbell Soup sono andate bene facendo rilevare un guadagno dello 0,3 per cento. Una spiegazione è che nei momenti di panico un alimento a buon mercato e facile da conservare come i famosi barattoli della zuppa Campbell diventa molto ricercato. Una teoria confermata dal fatto che anche in occasione dell’11 settembre 2001 le azioni della Campbell fecero registrare un inaspettato balzo verso l’alto. Via | Unionesarda

Curioso pensare come in momenti di crisi economica, panico da terrorismo e paura dell’incerto ci sia l’unica certezza del cibo in scatola. Sarà l’effetto rassicurante che infonde una buona zuppa calda? Il motto di questa pubblicità americana degli anni ’50 recita “I eat it all, I love it so, and Campbell’s Soup will help me grow!”.

Come non affidare le proprie speranze di un futuro incerto a tutto ciò? In fondo Andy Wharol aveva visto molto più avanti di quanto si potesse mai pensare di fronte ad una latta con zuppa di pomodoro. A che servono gli artisti se non a gettare nel presente immagini di un futuro a molti (o quasi a tutti) comunque incomprensibile?

Canzone del giorno – Song of the day: Damien Rice, Crimes

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...