Lana del Rey testimonial per H&M collezione autunno-inverno, la cover di Blue Velvet e riflessioni sul destino

Lana-del-Rey-per-HMLana Del Rey è il nuovo volto testimonial per la collezione autunno-inverno di H&M, il colosso svedese di moda giovane. Nel video promo una Lana Del Rey sempre più iconica e “plastificata” canta la cover di Blue Velvet, canzone che fu di Isabella Rossellini nella colonna sonora nell’omonimo film di David Lynch.

Le atmosfere del video sono quelle retrò di un mondo vintage, fatto di vinili e tappezzeria damascata, che spesso ricorre nella mente dei pubblicitari e dei graphic designer. Lana è tanto perfetta da sembrare finta, il suo famoso broncio dalle labbra irreali la fa assomigliare ad un Duffy Duck con cofana diamantata di capelli. Sarà solo invidia la mia?

Continua a leggere

Internet Festival 2012 – Forme di Futuro, a Pisa 4-7 Ottobre

A Pisa dal 4 al 7 Ottobre IF= Internet Festival sulle forme di comunicazione del futuro. Cosa sarebbe accaduto se Internet e le forme di comunicazione che ne derivano fossero state appannaggio di grandi del nostro passato?

Forse avremmo avuto personaggi come Googleo Galilei, Mark Gutenberg, Obamo Lincoln, Steve J. Marconi nell’ordine lo spirito guida del Festival, il rappresentante dell’area Tellers, il rappresentante dell’area Citizens e il rappresentante dell’area Makers, ovvero delle 3 diverse tematiche su cui è strutturato l’ Internet Festival.

Rivoluzione digitale, co-working, lean thinking, social media evolution solo alcuni dei temi che verranno trattati, per maggiori info visitate internetfestival.it. Il video promo dopo il continua.

Continua a leggere

“Pearl Jam Twenty: Three Disc Deluxe Edition” esce la ristampa deluxe del cofanetto Pearl Jam Twenty

E’ andato esaurito in poco tempo “Pearl Jam Twenty: Deluxe Edition Box Set” l’ultimo cofanetto dei Pearl Jam con il film documentario “Pearl Jam Twenty” che racconta i vent’anni di carriera del gruppo. “Pearl Jam Twenty: Three Disc Deluxe Edition” è la ristampa deluxe in uscita il 13 Novembre.

Nuovo package ma stesso contenuto della Deluxe Edition Box Set andata sold-out: il film documentario “Pearl Jam Twenty” e gli albume live “The kids are twenty” e “The Fans are alright”. Lasciatemelo dire, i Pearl Jam oltre che bravi e belli sono pure umili, l’omaggio nei titoli a “The kids are alright” degli Who è da veri signori.

Il pezzo forte è proprio il film girato da Cameron Crowe (ricordate tra gli altri Almost Famous?) che mostra riprese inedite rubate ai tour e alla vita on the road degli ultimi vent’anni del gruppo di Seattle, ultimo baluardo rimasto di quella che fu l’ondata grunge.

Continua a leggere

Fai il test per scoprire se sei stato invitato ad un matrimonio hipster


Ecco il test di Refinery29 per scoprire con precisione quasi scientifica se avete ricevuto l’invito per un matrimonio hipster. Gli indizi possono essere tanti, a partire dalla partecipazione virtuale interattiva con tanto di videostory “come ci siano conosciuti” (se il buongiorno si vede dal mattino…) fino all’invasione dei mason jars, barattoli di vetro stile conserva fatta in casa, vero e proprio marchio di fabbrica dell’hipster decour (e pure una delle mie insane passioni di home decour, per ora solo sulla bacheca di Pinterest) per arrivare al mio indizio preferito, che vi lascio scoprire dopo il continua

Continua a leggere

Eat my heart out: cena-teatro dove cucina e narrazione si uniscono

Eat my heart out su Kickstarter, ha già superato il traguardo dei $ 2000.

Kickstarter è una delle mie ultime social-media-drugs (vi ho mai parlato del loop che mi era preso con Pinterest?! No? meglio così.) Tra i tanti progetti creativi di arte, musica, design, tencologie ecc…che cercano crowdfunding dagli utenti del web, un altro che ce l’ha fatta è Eat my heart out. Ossia? Cene con narrazioni di teatro in tema con il menu, o con menu in tema con la performance teatrale. Scegliete voi l’ordine di sequenza, ammesso che sia possibile individuarlo. Eat my heart out nasce dall’idea dello scrittore Eugene Ashton-Gonzales e lo chef Luke Davin e prende forma negli Stati Uniti, New York, Brooklyn, dove il prossimo 8 ottobre si svolgerà la prima cena-spettacolo ufficiale, grazie ai fondi raccolti.  Interessante per gli appassionati foodies e di teatro. Conoscete in Italia precedenti di simili eventi?

“Food bondage series” di Kyle Dreir, legami di gusto

Abbinamento # 7: Vino rosso e fillet mignon (featuring asparagi)

Scrivendo di food&design sono sempre alla ricerca di contenuti nuovi ed interessanti in materia. In una di queste ricerche ho scoperto “Food bondage series”, l’ultimo progetto fotografico di Kyle Drerier che con il food&design non ha molto a che fare, piuttosto con la fotografia e la pubblicità e mi andava di spenderci qualche parola.

L’idea è interessante, specializzato in immagini di cibo e food photography project, con questa “Food bondage series” Kyle Drerier ha deciso di esplorare una serie di abbinamenti eno-gastronomici tipici della cucina internazionale anche se con un twist made in Usa.

Ci sono latte e brownies, spaghetti con meatballs (le polpettine di carne che vogliono surrogare il nostro ragù) fino all’esotismo di sushi e sake. Sono quasi “stereotipi” dell’eno-gastronomia con cui il creativo ha deciso di giocare.

Continua a leggere

Anonymous. L’identità di Shakespeare dietro il sipario. Rhys Ifans bello come non è in realtà

“What if I told you Shakespeare never wrote a single word?”

Quando uscì  Anonymousfilm in costume sulla Londra di Elisabetta I e William Shakespeare, pensai che aver scelto Roland Emmerich come regista  fosse l’ennesima operazione Hollywoodiana che tentava maldestramente di mettere insieme capitali e contenuti.

Un regista di fantascienza e disaster movie  da botteghino (The day after Tomorrow, Independence Day, Godzilla, Stargate) alle prese con la vicenda sulla presunta identità di William Shakespeare, da sempre al centro di dibattiti nella storia della letteratura occidentale. “Sarà come la Coca-Cola con il tartufo d’Alba” mi sono detta.

A volte perdo buone occasioni per stare zitta.

Continua a leggere

Chiuso per ferie

Summer Holiday by ~jojobatanesi

Per un po’ questo blog si è preso una lunga pausa. Forse una vacanza. Forse un’aspettativa. Sarà ora di tornare prima o poi, se no la musica finisce e gli amici se ne vanno.

Stay tuned.